Ciaspolando al Lago Incantato

26.01.2020

Una splendida giornata sulle ciaspole tra i boschi di abete e faggio del Lago della Ninfa (MO)

Abbiamo atteso la neve come i bambini il Natale e alla fine è arrivata timida e silenziosa a realizzare i nostri desideri. Non vedevamo l'ora di allacciarci le ciaspole e di fuggire tra i boschi!

Ritrovo con il gruppo per il setup e prove tecniche: la ciaspola è come una calzatura, si cammina in modo naturale a gambe leggermente divaricate, così in pochi passi tutti familiarizzano con la nuova andatura. Il sentiero parte pianeggiante tra gli abeti rossi (picea abies), bianchi (abies alba) e qualche nudo larice (larix decidua). Gli scoiattoli hanno mangiato le gemme laterali dei rami degli abeti rossi, lasciando cadere sulla neve giovani rametti di aghi qua e là.

Il sentiero prosegue attraverso un bosco di faggi spogli, dove la neve si è stesa uniforme fino ad abbracciare i tronchi chiari, quasi fondendosi. Le ciaspole affondano nella neve, proseguiamo vivaci tra chiacchiere e qualche foto.

Ancora una piccola salita e sbuca lì sotto di noi, come glassato, il Lago della Ninfa!