Finalmente la neve sul Far West!

19.01.2020

Dopo essersi fatta desiderare compare la neve a coprire la sommità dei piccoli affiorameni rocciosi del Far West. Ai piedi del Cervarola si estende un paesaggio che rimanda a terre lontane.

Ci siamo svegliati la mattina presto, aspettando che il sole sorgesse e si riflettese sulla neve caduta discreta durante la notte. Una sottile nebbia incappuccia il Monte Cimone e pian piano si alza, dando il via allo spettacolo.

Partenza senza indugi per non raffreddarci, attraversiamo una faggeta e ben presto sbuchiamo in un posto totalmente inaspettato, puntellato di affioramenti rocciosi, frutto di erosione selettiva, che ricordano un Far West invernale. Ci soffermiamo un atimo ad ammirare lo spettacolo.

Poco più avanti compare il piccolo Lago di Rovinella ghiacciato, dove talvolta compare il tritone crestato. Intorno a noi alcune picea pungens, alberi esotici originari del Nord America, si affacciano ai bordi del giardino Esperia.

Inizia la risalita, agganciamo una vecchia via di collegamento tra Montecreto e Passo Serre costeggiata da stratificazioni marnoso arenacee, poi infine ci buttiamo tra i bianchi boschi incantati. Non siamo i primi a solcare questi sentieri, impronte di lepri attraversano il sentiero di tanto in tanto.

Spuntiamo infine in un pascolo, con il Cimone che si staglia imponente sullo sfondo: il saluto più bello!